airfree - sterilizzatori d'aria
il purificatore d'aria per tutti gli ambienti
Dentalfix distribuisce airfree Come funziona Airfree contro le muffe le allergie i funghi e come sterilizzatore d'aria per la vostra salute
Documento senza titolo

Donne in stato di gravidanza

Le future mamme in gravidanza devono evitare l’uso di diversi medicinali, molti dei quali necessari per il controllo delle allergie e per il trattamento delle varie malattie che possono insorgere durante il periodo della gravidanza. Per questo motivo è importante prevenire le crisi allergiche e le malattie infettive. E’ in quest’ottica che AirFree è raccomandato come un complemento importante nella prevenzione delle malattie respiratorie e delle crisi allergiche originate da agenti presenti nell’aria (funghi, batteri, parti di acari, pollini ecc.).

La futura nascita di un bambino è motivo di molte ansie. Di solito i genitori si chiedono cosa devono fare per fornire uno sviluppo più sano e più sicuro al nascituro . In questa guida, daremo dei consigli per cercare di combattere le allergie respiratorie che si sviluppano nei neonati e nel periodo pre-natale. Nonostante la predisposizione genetica sia un fattore che comporta lo sviluppo delle allergie nei bambini, anche l'esposizione ambientale può essere una causa di innesco, provocando la sensibilizzazione e le reazioni infiammatorie.

Alcune delle sostanze dell’ambiente una volta inalate dalla madre e trasmesse al nascituro possono causare allergie.

Gli allergeni quali la muffa, gli acari della polvere, i dander dell'animale domestico possono essere trasportati al bambino attraverso la placenta. Altri esempi sono le tossine della sigaretta ed alcuni allergeni dispersi nell'aria. Quando il feto viene in contatto con queste sostanze, si può verificare una sensibilizzazione intrauterina che provoca una reazione allergica iniziale. Per questo motivo è importante provvedere alla sanificazione degli ambienti migliorando la qualità dell'aria all’interno dei locali dove la madre passa la maggior parte del tempo. E per favore non fumate.

La muffa è un tipo di fungo.

I funghi liberano le spore nell'aria come loro strategia riproduttiva per formare nuove colonie. I dander dell'animale domestico sono sostanze che causano allergie e sono trovate principalmente nelle ghiandole esocrine, nella pelle e nella saliva degli animali domestici. Sono piccole proteine che possono rimanere disperse nell'aria per ore o persino per giorni. Inoltre sono trasportate facilmente da una stanza ad un’altro ambiente, per cui si possono trovare anche nelle stanze in cui non ci sono animali. Molte ricerche collegano i sintomi di asma alla presenza dei dander dell'animale domestico nei locali. Il polline può causare la rinite stagionale che compare solitamente in primavera, quando fioriscono i fiori.

Il Polline è estremamente leggero e volatile e quando entra nei polmoni innesca le reazioni allergiche. Gli allergeni dell'acaro della polvere sono sostanze che si trovano negli escrementi e nello scheletro dell'acaro della polvere. Essendo molto leggeri qualsiasi movimento, come camminare nella stanza, può disperderli nell'aria. L'inalazione di queste sostanze è la causa principale della allergie in parecchi paesi. Molte ricerche dimostrano che le spore disperse nell'aria sono collegate con le allergie.

Una ricerca particolare fatta in Inghilterra ha dimostrato che è possibile ridurre i sintomi allergico-respiratori nei bambini con predisposizione all’asma o alle allergie riducendo gli allergeni dispersi nell'aria ai quali il bambino è esposto nell'ambiente. È chiaro che, in un ambiente in cui sono contenute meno sostanze di innesco dell’ allergia, non vi sarà sviluppo di allergie. Ricerche con gemelli monozigoti hanno dimostrato che in alcuni casi soltanto uno di loro diventa asmatico. Questa è una delle ragioni che ha portato gli scienziati a ritenere che anche i fattori ambientali e non soltanto quelli genetici, siano responsabili dello sviluppo della malattia.

Un'altra ricerca realizzata con bambini sotto 1 anno di vita ha dimostrato che la crisi asmatica è direttamente collegata con l'esposizione agli allergeni dell'acaro della polvere: maggiore è l'esposizione maggiore è la probabilità che si sviluppi la malattia e che inizi presto la crisi. Il disagio causato dalle allergie durante la notte può essere così fastidioso da interferire con il sonno del bambino. La durata di sonno è importante non soltanto per riposarsi ma anche per favorire lo sviluppo cerebrale, inoltre, durante questo periodo, gli ormoni della crescita sono prodotti più abbondantemente.